(ITA-ENG) Cronache australiane: la vita in strada

"Hello, I'm looking for a job. Can I give you my resumè?"


La vita in strada era crudele. 
La formuletta, prima pronunciata con entusiasmo e voglia di vivere, era diventata una minaccia di morte all'umanità emessa in tono robotico. Sentivo la mia pelle raggrinzirsi sotto il sole invernale. Al ventesimo locale, parevo un anziano sudaticcio, pronto a svendere qualunque parte del proprio corpo per il più misero dei lavori.

Dopo una decina di tentavi fallimentari, il mio sorriso si era spento d'intensità, raggiungendo le sembianze di un ghigno da psicopatico.


"...e poi vi pulisco l'auto,
porto il cane a passeggio,
vi faccio un massaggio cervicale..."

Ed era solo il primo giorno. Il primo di molti altri.



Come presto imparai, il mio nome è complicato da pronunciare in lingua anglofona. Lo potevo leggere nelle fronti aggrottate di chi riceveva il mio curriculum. 'Nrecou' era il risultato più comune. Imparai ad accettarlo e a riconoscerlo. "Sì, Nrecou è il mio nuovo nome." Anche perchè Ciuffo in australiano suona come 'Marijuana' (chuff).





Le giornate erano scandite secondo la formula dell' 'ora et labora':  'labora' significava la semina dei curricula, e 'ora' corrispondeva a "Oh, è ora di mangiare!". Fra queste due attività, s'inseriva la ricerca del bagno.

Il primo giorno, dopo un paio di caffè, mi fu chiaro che in Australia i bar non hanno la toilette. Arrancai nel caldo, spargendo maledizioni come coriandoli, fino a trovare un bagno pubblico. Ovviamente nascosto e camuffato. Svuotata la cambusa, mi rigettai al 'labora'.
"Verso l'infinito, e oltre!"

Dopo parecchi tentativi, fui accettato per il mio primo trial*.





^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^



*Come interpretare le risposte dei colloqui:

Forse = No

Trial = Forse


^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^



NELLA PROSSIMA PUNTATA: un lavoro misterioso!
PS: Nella barra laterale noterai una casellina di testo. Se ci scrivi il tuo indirizzo e-mail, tramite un sistema complicati di algoritmi transversi, ti recapita direttamente gli articoli. Ed è gratis. G-R-A-T-I-S. Sempre meglio di una colite.
Oh, avrai notato ancehe alcune piccole pubblicità, qua e la. No, non ti sto dicendo di fare un minuscolo click sopra: non lo farei mai, sarebbe scorretto. Dico solo che se facessi click, non mi offenderei, ecco.

Ora la versione in inglese. Come al solito, ogni correzione è ben accettata!





"Hello, I'm looking for a job. Can I give you my resume?"


The street life was cruel.


The formula, first spelled with enthusiasm and love of life, had become a death threat to humanity, pronunced in robotic voice. I felt my skin shrivelled under the winter sun. At the twentieth local, I looked like a sweaty old man, ready to sell any part of his body in order to obtain the poorest of the jobs.The formula, first spelled with enthusiasm and love of life, had become a death threat to humanity, pronunced in robotic voice. I felt my skin shrivelled under the winter sun. At the twentieth local, I looked like a sweaty old man, ready to sell any part of his body in order to obtain the poorest of the jobs.


After a dozen of failed attempts, my smile had faded in intensity, reaching the appearance of a psycho's grinning.



"...I'll wash your car,
I'll take your dog for a walk,
I'll give you a neck massage..."


And it was only the first day. The first of many more.

As soon as I learned, my name is difficult to be pronounced in English. I could read it in the furrowed foreheads of those who received my resume. 'Nrecou' was the most common result. I learned to accept it and to recognize it. "Yes, Nrecou is my new name." Also because Ciuffo in Australian slang sounds like 'Marijuana' (chuff).






The days were marked according to the formula of the 'Ora et labora': 'labora' meant the sowing of CV, and 'ora' corresponded to "Oh, it's ora to eat." Between these two activities, there was the research of a bathroom.

The first day, after a couple of coffee's, it was clear that in Australia the bars do not have a toilet. I stumbled in hot air, scattering curses like confetti, until I found a public restroom. Of course, hidden and camouflaged. Emptied the store room, I got back to 'labora'.




"To infinity, and beyond!"

After several attempts, I was accepted for my first trial *.




^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^



*How to interpret the responses of the talks:

Maybe= No

Trial = Maybe



^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^